venerdì 25 Settembre 2020
Home » Eventi » Bosto e Movember

Bosto e Movember

Spuntano baffi ovunque in provincia di Varese, cosa vuol dire?  La causa è Movember.

Domenica 22 di Movember nella provincia di Varese ci sono vari eventi legati alla salute maschile.

VARESE
Ore 11.30 Rugby vs Calcio  – Campo Rugby A: Levi, Via Salvore 9
Rugby Varese U10 con Bosto 2006 (una squadra coi baffi)
2 tempi rugby 2 tempi calcio  tra la minirugby U10, della squadra di serie B, e i pulcini dell’affiliata Accademia Chievo di Capolago (VA). Punteggio numero di  goals + mete.
Partita sotto l’insegna del baffo per la salute maschile, tutti i bimbi saranno muniti di baffo. Il gioco è passione per lo sport, per imparare a giocare la palla rotonda o ovale con  il rispetto dell’avversario e l’insegnamento che lo sport è salute.

Ore 14.00 Open air Barber nella  “Baffo zone”, il Barbiere Scotti Style Team offre rasature gratuite, con offerta libera per Movember.

Ore 14.30 ASD Rugby Varese – Rugby Sondrio – Campionato Serie B

Stand gastronomico, vendita merchandise con il ricavato per beneficenza. Non manca qualche spina di birra.
http://www.rugbyvarese.it/asdrugbyvarese/iniziative/item/336-movember

SARONNO
10.00  – 16.00 TWEED RIDE ITALIA Ritrovo in centro Saronno
Una festa in bici e abiti vintage per condividere la naturale eleganza della bicicletta, una competizione stilosa riservata a mezzi e abiti. La gara è aperta alle bici dal 1900 al 1990, da passeggio o da corsa anche nuove ma dall’estetica vintage. Alla pedalata invece si può partecipare con ogni tipo di bici, l’abbigliamento per la competizione sarà di tipo Inglese ed Italiano anni 20-40, compreso abbigliamento vintage da corsa.
Previsto giro di Saronno e abbondante aperitivo.
https://www.facebook.com/events/635669629870031/

MOVEMBER
Cos’è Movember?
Movember è un Charity (Onlus) internazionale che si occupa sensibilizzare e raccogliere fondi per a favore della salute maschile. Nasce nel 2003 in Australia. Il nome proviene da MOustace (Baffi) e November (in Inglese) creando appunto Movember.
Come molte belle storie incomincia con “…degli uomini entrano in un bar….”
12 anni dopo quei 6 ragazzi al bar sono diventati 1Millione di utenti registrati che fanno crescere i baffi (detti MOBros fratelli di baffo) che sono delle pubblicità ambulanti per la salute maschile. Anche le ragazze partecipano con la loro creatività (dette le MOSistas sorelle di baffo) e organizzazione.  Movember in a Varese è composto da volontari che dal primo all’ultimo donano non solo il labbro superiore ma il loro tempo e anche donazioni monetarie.

Perché portare i baffi aiuta la lotta contro il carcinoma della prostata?
Avere un baffo il più vistoso possibile o anche poco villoso suscita conversazione. Chi si registra intanto si informa e suscita conversazioni.
Nel 2013 ci sono stati 1.7mld di conversazioni social media riguardanti il baffo e Movember e molte di queste si sono tradotte in  visite mediche.
Le conversazioni portano a consapevolezza che farsi visitare è normale. La presenza del mondo sportivo, in particolar modo quello del rugby re-inforza che anche i più duri/sani stanno attenti alla propria salute.
L’altro obbiettivo è quello della raccolta di fondi per la ricerca e la diagnosi precoce e il supporto. Questo viene fatto tramite sfide, corse podistiche, fund matching aziendali, sponsorizzazioni, eventi in piazza, MO Parties con vendita di merchandise, cibo,  beveraggi servizi con i profitti donati in beneficenza al sito Movember.
Dati all’anno scorso nei 12 anni di esistenza Movember ha raccolto oltre 485€Mln e finanziato 800+ progetti di ricerca e supporto in oltre 21 paesi. Italia una manciata nel 2011, 15,000 persone stimate nel 2014 e quest’anno ancora di più.
Qualche numero o riferimento per farci capire l’entità del problema?
Aiuta non solo il carcinoma ma la salute maschile in generale. Quest’anno è iniziato il finanziamento di un programma globale per la depressione maschile di cui non si parla ma per dare un’idea miete 510,000 vittime maschili all’anno. in Italia con un’incidenza 3 volte superiori dei maschietti rispetto alle signorine. E’ il momento di parlarne.

Nel Regno Unito gli uomini oltre i 50 anni hanno il 20% di probabilità storicamente di avere qualche forma di problema prostatico.
In Italia ogni hanno sono diagnosticati 36,300 casi.

Le regole per partecipare.
1. Registrarsi su www.movember.it
2. Radersi il 31 Ottobre
3. Farsi crescere il baffo per 30 giorni (NO barbe ne pizzetti) oppure fare 30 Movimenti in 30 giorni.
4. Usare il potere del baffo per stimolare conversazioni e raccogliere fondi.
5. Ogni MO Bro dev’essere orgoglioso di qualsivoglia peluria, divertirsi ed essere un gentleman
: www.movember.it
: Movember Italy
: @MovemberItalia
: @MovemberItaly / #Movemberitaly
 

 

Obbiettivo
L’obbiettivo dichiarato di Movember globale è aver un impatto duraturo sulla salute maschile.
Fare in modo che non ci siano più morti da Tumori prostatici o testicolari prevenibili o con diagnosi precoci, diminuire i suicidio causati da depressione e incentivare all’attività fisica costante.
In Italia quest’anno l’obbiettivo è incrementare l’interesse e la consapevolezza della materia, con un implicito aumento del numero di registrati. L’anno scorso e quest’anno abbiamo avviato progetti di prevenzione e diagnosi precoce con LILT e AVIS Donatori Milano per permettere un luogo dove si può avviare un controllo medico senza se e senza ma.
La campagna del 2015 si è arrochita con MOVE una promessa personale di fare attività fisica ogni giorno per 30 giorni per incentivare al movimento e contro le sindromi da inattività fisica.
Per saperne di più www.movember.it è la pagina in italiano.
Un ringraziamento anticipato a tutti i MOBro e le MOSista che quest’anno partecipano con noi per

Cambiare il Volto della Salute maschile

 

Some data on Movember Foundation
4,746,905 Mo Bros and Mo Sistas since 2003
€485 million raised since 2003
832 men’s health projects funded since 2003
21 Participating countries and more on the launch pad: Australia, Austria, Belgium, Canada, Czech Republic, Denmark, Finland, France, Hong Kong, Germany, Ireland, Netherlands, New Zealand, Norway, Singapore, South Africa, Spain, Sweden, Switzerland, UK and USA
The Movember Foundation accepted the Social Force of the Year award from GQ magazine
Movember was named number 39 in the Third Sector’s 2014 Charity Brand Index, improving 19 places on our inaugural entry in 2013. This is an independent and publically sampled brand awareness index of the top 180 UK charities
RUGBY VARESE
L’avventura del rugby a Varese nel lontano 1976 senza nemmeno avere un campo, chi in quegli anni con goliardia entrava in campo con gli scarpini di cuoio nero ingrassati con grasso di foca, chi in quei campi di terra si è sbucciato le ginocchia decine di volte. A.S.D.Rugby Varese e’ un’associazione sportiva senza scopo di lucro, il cui obiettivo principale secondo l’Art.2 dello statuto e’ quello di diffondere il gioco del rugby. Possiamo dire che molto e’ stato fatto in questo senso, considerando che quando e’ nata la societa’ non esistevano squadre di rugby a Varese e in provincia, che da allora ha avuto oltre 500 tesserati che annualmente oltre cento giocatori sono impegnati nel rispettivi campionati di categoria. A cio’ si aggiunge il contributo dato da un folto gruppo di ex-giocatori varesini alla fondazione nel 1996 dell’ Amatori Rugby Tradate, seconda squadra della provincia.
Le Squadre dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Varese, iniziano con il minirugby suddiviso in quattro gruppi d’eta che formano le compagini della Under 6, Under 8, Under 10 e Under 12.
Importante è il ruolo di queste categorie di piccoli che sono le fondamenta su cui costruire una Società Sportiva che possa vantare una rosa di squadre di tutte le età. Nelle giovanili, le categorie Under 14, Under 16 e Under 18 sono la rampa di lancio che porterà gli atleti a poter mirare al campionato di categoria più elevata e puntare un giorno alle vette delle classifiche.
http://www.rugbyvarese.it/
TWEED RIDE ITALIA
Dal 2009 Conquistiamo l’Italia con il Tweed Ride! Perché andare in bici con stile è possibile e soprattutto divertente!!
Rovistate nella soffitta dei nonni, ridate vita a qualche vecchio tweed e lui ve ne sarà grato avvolgendovi nella sua soffice e allo stesso tempo grezza lana! Un po’ di inventiva, qualche bella giornata passata a tirare a lucido la vecchia Umberto Dei di famiglia e il gioco è fatto! Inforcate le vostre bici vestiti di tweed e pedalate con noi!!
Prova a immaginare decine di uomini e donne che pedalano per le vie della città. Sono vestiti di pizzi e merletti, con pantaloni plus four e sono tutti, nessuno escluso, felici e sorridenti. Hanno bici d’epoca restaurate con amore o di nuove addolcite con qualche camuffo. Sembrano venire fuori da una macchina del tempo che apre un varco tra i primi del ’900 e i nostri giorni. Quando passano strappano un sorriso e fanno riaffiorare nelle persone un desiderio sopito di retrò. Se fossi in strada al loro passaggio anche tu ne resteresti rapito. Questo è l’effetto che fa il passaggio di un Tweed Ride, pensa parteciparvi!
http://www.tweedride.it/
US BOSTO
L’U.S. Bosto viene fondata nel 1960 e viene affiliata al CSI : la sua prima sede sociale è nell’oratorio del rione varesino di cui da cui prende il nome. Nel 1965 il Bosto entra nei ranghi della FIGC e successivamente nel 1970 costituisce il primo Nucleo Addestramento Giovani Calciatori (NAGC) città di Varese, offrendo così la possibilità a molti ragazzi di approdare ad un vera scuola calcistica organizzata. Con l’andare del tempo il Bosto diventa il vivaio del Varese Calcio. La società ogni anno iscrive ben 17 squadre ai vari campionati ed è frequentata da oltre 350 ragazzi..
La attività comunque si basa su calcio di puro settore giovanile, per ragazzi di età compresa dai 6 ai 16 anni. Per svariati anni Scuola Calcio AC Milan e dal 6 Novembre 2015 nasce l’affiliazione del Bosto con l’A.C. Chievo Verona.
Un mondo al di fuori dei compromessi, un mondo pulito e sano che insegna regole di vita e di sport come il nostro motto: US BOSTO SCUOLA DI CALCIO E DI VITA, con istruttori seri e preparati a disposizione dei ragazzi.
www.usbosto.it

 

 

Check Also

Memorial Fausto Pozzi, seconda edizione al via il 2 giugno

Il 2 giugno è ormai un appuntamento fisso al Bosto. Dopo la prima edizione disputata nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *